MandorlARA: La Sagra del Mandorlo in Tavola

Mandorlo in Fiore

di Monica Brancato*
La Sagra del Mandorlo in Fiore è la festa che si tiene tradizionalmente la prima settimana di febbraio ad Agrigento per festeggiare l’arrivo anticipato della primavera con il rifiorire dei mandorli e gioire per il ritorno della vita.

Quest’anno, giunta alla sua 71-esima edizione, la Sagra cambia formula e vedrà in cartellone le manifestazioni legate al folklore siciliano ed internazionale impegnare tutti i weekend di febbraio, per concludersi il 13 marzo con la consegna del “Tempio d’Oro” al vincitore del 61° Festival Internazionale del Folklore. Un ricco programma di eventi legati alle tradizioni musicali e tersicoree dei gruppi folk partecipanti, ma tante sono quest’anno le manifestazioni collaterali, molte delle quali legate all’enogastronomia. In piazza Vittorio Emanuele sarà allestito il PalaFOOD che ospiterà il MandorlaFest, lo Street food siciliano, i Laboratori del gusto, lo Slow Folk e le esposizioni dei presidi Slow Food.
Tra le manifestazioni enogastronomiche legate alla sagra, fa capolino la 9° edizione della MandorlARA a cura dei ristoratori agrigentini, che si terrà dal 4 febbraio al 13 marzo 2016. Protagonista e regina dei menù sarà la mandorla. Tutti i ristoranti aderenti all’iniziativa presenteranno un menù a prezzo fisso di 25,00 €, con protagonista indiscussa la Mandorla , ad eccezione del ristorante “La Terrazza degli Dei”, presso l’Hotel Villa Athena 5 stelle, che invece avrà un menù al prezzo di 50,00 € .
Novità è il concorso tra i piatti dei menù proposti dai ristoratori che vedrà coinvolti i clienti e una giuria tecnica per decretare il miglior piatto dedicato alle mandorle. La formula di voto e regolamento del 2° Concorso MandorlARA lo troverete presso tutte le strutture ristorative aderenti. Saranno i clienti a esprimere il voto e decretare la pietanza di ciascun ristoratore che potrà partecipare al concorso. I piatti più votati verranno presentati in una magnifica location della città di Agrigento e giudicati da una giuria di alto valore tecnico e culturale che decreterà il vincitore del secondo concorso MandorlARA. Tra i clienti di ciascun ristoratore verrà sorteggiata una cassetta di vini, mentre un riconoscimento significativo verrà consegnato al ristoratore che si sarà distinto.
Di seguito potrete visionare i menù proposti da alcuni dei ristoranti che hanno aderito all’iniziativa.

AKROPOLIS (via Petrarca, 30 – Tel. 0922.402861)
Il Menù: Millefoglie di triglie rosse di scoglio con insalatina di agrumi. Busiate di grano Tumminia con pesto della valle e gambero bianco di Sciacca. Rotolini di ombrina in crosta di fogliame d’Avola e verdurine di stagione. Plum Cake con Mousse alle Mandorle.
AGUGLIA PERSA (via Francesco Crispi, 33 – Tel. 0922.401337)
Propone 4 golose portate: Polpette di pesce spada con maiorchino  su una foglia di limone, e maionese alla mandorla BIO. Maccheroncino con pomodoro siccagno BIO, mandorla e origano, con mollica di pane fritta prodotta da pane di grano Russello, su un profumato letto di cipolla di Giarratana. Pesce spatola in crosta di mandorle e crema di finocchi e zafferano di Joppolo. Tortino Margherita di farina integrale alle mandorle con datteri e crema pasticciera.
IL RE DI GIRGENTI (via Panor. Dei Templi, 51 – Tel. 0922.401388)
Il suo menù mandorlARA prevede: Flan di carciofi con cuore di ricotta, fonduta di primo sale e Mandorla croccante. Busiata con Pesto di mandorle, filetto di Maialino al croccante di mandorla. Mousse di ricotta e mandorla.
LA SCALA (via Atenea, 72 – Tel. 0922.660497)
Il giovanissimo chef Santalucia ci delizierà con: Carpaccio di manzo in crosta di mandorle e rosmarino su misticanza e lamelle di pecorino. Tagliolini alla norma gratinati alla mandorla e basilico. Lombatina di maialino arrosto laccata al marsala ed erbe, flan di carciofo e mandorle. Semifreddo di mandorla al torrone dei Templi.
NAIF (via Vela, 8 – Tel. 0922.1870735)
Le 4 portate del menù sono: Tartare di tonno con semi di senape francese e mandorla tostata. Tagliolini al pesto di mandorla e gambero Rosso di Mazara. Trancio di pesce spada in crosta di mandorle con cipolla rossa caramellata. Semifreddo alle mandorle con cioccolata fondente.
OSTERIA EX PANIFICIO (piazza Sinatra, 16 – Tel. 0922.595399)
Le proposte mandorlARA: Crocchette di cavolfiori e provola delle Madonie in crosta di mandorle. Ravioli di robiola di capra girgentana in salsa di mandorle e vecchio Florio. Rollè di baccalà croccante alle mandorle su julienne di carciofi. Bianco mangiare con confettura di arance e cubbaita di mandorle.
PERBACCO (vicolo Lo Presti, 2 – Tel. 0922.553369)
Il menù ci offre: Tortino di melanzane con mandorle croccanti. Trofie al sapore di campagna. Delizia di tonno e spatola con contorno di rughetta al mandarino. Torta carote e mandorle.
PITITTO (piazzetta Vadalà, 2 – Tel. 0922.29466)
Le proposte del menù: Filetto di Orata panato alla mandorla. Maccheroncini mandorla, pistacchio e pomodorino ciliegino. Involtino di spigola al pesto di mandorla. Parfait di mandorla. Liquore alla mandorla.
TRATTORIA DEI TEMPLI (via Panor. Dei Templi,, 15 – Tel. 0922.403110)
Nel suo menù proporrà: Sformato di tonno gratinato alle mandorle con fonduta di melanzane e scamorza affumicata  su vellutata di patate. Busiate di pasta fresca al ragù di seppia pesto di mandorle zucchine e pomodorino. Filetto di pesce bianco in crosta di patate e mandorle accompagnato da cucchiaio di marmellata di cipolla rossa. Dessert del mandorlo in fiore 2016.
LA TERRAZZA DEGLI DEI ( Hotel Villa Athena 5 stelle – Tel. 0922.596288)
Le proposte del menù della terrazza degli Dei: Noce di pesce azzurro all’acqua di mandorla. Cavatelli  margherito al pesto della valle, vastedda del belice e aria di mandorla. Filetto di pesce d’amo in crosta,velata di patate al timo limonato. Frangipane  croccante  con mantecato di  mandorla e ricotta infornata.
Una manifestazione che valorizza le nostre materie prime, il Made in Sicily, e accende i riflettori sulla ristorazione Agrigentina, e che sempre più spesso raggiunge picchi di eccellenza indubbiamente per le materie prime di cui il territorio è ricco.

Monica Brancato, agrigentina,prossima alla laurea in medicina e chirurgia.
Si dedica alla scrittura sul suo piccolo blog Mnemonicamente ha sporadicamente collaborato con il magazine on line Agrigentosette, e col blog nazionale itrentenni.it,membro attivo della comunity Igers Agrigento e corrispondente provinciale del portale  enogastronomico Sicilian Forks dove ha potuto coniugare le sue due grandi passioni cibo e scrittura.