In mostra “Dal Folklore all’arte – Impressioni sulla Sagra”

Mandorlo in Fiore

“Dal folklore all’arte – Impressioni sulla Sagra del Mandorlo in Fiore nella pittura del Novecento” è il titolo della mostra che il Libero Consorzio di Agrigento aprirà al pubblico nella Galleria della Scala Reale, venerdì, 19 febbraio 2016, alle ore  10,00 in occasione del secondo weekend della Sagra del Mandorlo in Fiore 2016.
Per l’evento verrà esposto, per la prima volta al pubblico,il dipinto di Giambecchina dal titolo “Gruppi folkloristici con mandorli in fiore” (tempera su cartone cm 57×78).
Si tratta di un capolavoro del maestro sambucese, famoso per i suoi ritratti di paesaggi rurali siciliani, che impreziosirà il già importante contesto artistico.
I dipinti, sottoposti alla tutela della Soprintendenza ai Beni Culturali ed Ambientali di Agrigento, fanno parte di un prestigioso concorso internazionale di idee che l’Ente Provinciale per il Turismo e l’Azienda Autonoma di Turismo (enti soppressi nel 2005) hanno bandito negli anni Cinquanta e Sessanta del secolo scorso, ed al quale hanno partecipato importanti artisti nazionali ed internazionali “Intervenuti nella nostra Città, invitati a trarre dal nostro paesaggio, dai vetusti templi e dal folklore della Sagra motivi e colori per esprimere il bello” (G. Zirretta,  1965); “Il paesaggio archeologico di Agrigento nei suoi rapporti con la Sagra” era, infatti,  il tema di fondo del concorso.
Una competizione nata nel segno del rinnovamento culturale agrigentino dei primi anni ’50 (la prima edizione risale al 1952) in sintonia con la ripresa della sagra del Mandorlo in Fiore negli anni difficili del dopoguerra animati da uno spirito di pace e fratellanza che, ancora oggi, ispira la Sagra.
Il concorso ebbe prestigiose adesioni; da Pippo Rizzo a Giambecchina, dall’austriaco Itznger al tunisino Farhat sottolineando quello che era il significato fondante del premio, e cioè il ruolo di Agrigento e della Valle dei Templi come punto di incontro delle culture del mediterraneo che in occasione della Sagra del Mandorlo diventa luogo ideale e fulcro della concordia e della cultura tra i popoli.
Le tele in esposizione sono degli artisti: Raimondo Mirabella, Pippo Rizzo, Ettore Castagnolo, Attilio Greco, Nico Nicosia, Fritz Itzinger, Gaetano Accomando, Carl Budtz Moller, Ammar Farhat, luciana Sonda, Egidio Cotroneo, Sebastiano Milluzzo, Totò Bonanno e Michele Dixit.
La mostra rimarrà aperta, tutti giorni feriali, per tutto il periodo della Sagra del Mandorlo in Fiore.
La mostra, ad ingresso libero, sarà visitabile esclusivamente in orario d’ufficio dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,00 e su prenotazione telefonando ai numeri 0922/593303 – 0922 593262 –  numero verde 800 315555 – 800 236837.

Dal Folklore all’Arte

Dal 19 febbraio al 13 marzo
Palazzo della Provincia – Piazzale Aldo Moro, 1
Agrigento